Nel 1984 nacque la Press Time snc di Maurizio Rigillo, giornalista.

L’esigenza di gestire più agevolmente testi ed impaginati portò a ricercare e trovare un nuovo sistema:  il Macintosh e il linguaggio Postscript.

Da li iniziò la nostra storia, fatta dalla prima LINOTRONIC per produrre pellicole direttamente da MAC.

Fatta di computer che si evolvevano, dal PLUS all’SE, al SI e via discorrendo.

Fatta di tanta sperimentazione e studi, per migliorare le sfumature (risolto con il Postscript level2), per velocizzare l’invio per produrre pellicole con i RIP di allora. Fatta di verifiche anche con i PC, siamo stati la prima azienda certificata CASB (Corel Approved Service Bureau) , lavoravamo direttamente per Corel ed abbiamo testato il Corel per Mac….. ma non hanno ascoltato i nostri consigli. Siamo stati certificati anche da Adobe con Service.

 

Infine siamo stati i primi in Italia ad utilizzare uno scanner a tamburo (Crosfield) interfacciato ad una stazione Sun, collegato ad un sistema di Opi (gestione immagini bassa ed alta risoluzione) ed ad un sistema Monotype MGS3 che permetteva un aumento della velocità in fase di produzione delle pellicole. In pratica lavorava con due RIP in contemporanea.

Abbiamo “inventato“ la prima istallazione di una fotounità (Monotype) collegata ad una sviluppatrice ( Pako) a mezzo di un ponte di collegamento tale da poter operare senza fermi 24/24H.   Questo sistema è diventato successivamente uno standard per tutte le fotounità.

Nel 1985 realizzammo l’Annuario Dati e Turismo, elaborato su PC e trasmesso ed impaginato in automatico su X-Press in Macintosh: un’impresa a quei tempi UNICA.

 

Questa in due parole la parte tecnica, poi viene quella operativa. Insieme Maurizio e Corrado Rigillo, hanno inizialmente operato nell’editoria e nell’advertising, lavorando per tutte le maggiori agenzie pubblicitarie. Negli anni si è sviluppato il settore della stampa digitale,  tra i primi a Roma. Attrezzature quali Indigo 1000 a sei colori e Docucolor 12 con RIP Splash (prima istallazione a Roma) sono stati gli stumenti per approcciale la stampa digitale di piccolo formato.

Poi nel 2000 è stata presa la decisione di operare direttamente con i Clienti, quindi abbandonando il mondo delle agenzie pubblicitarie, e di lasciare  il mondo dell’editoria per approcciare il mondo del packaging.

Stampa digitale, Advertising, Below the line, Packaging: questi I settori in cui negli ultimi 20 anni ha operato la nostra azienda.

 

Clienti come TIM, WIND, J&J, Baush & Lomb, Adidas, Unilever, Q8, ENI, Findus, Lattesano, Milk ed altri ancora sono stati, in questi anni, i nostri principali clienti.

 

Nel 2016 è nata EMMERRE COMMUNICATION.

 

La Press Time si è scissa e dall’esperienza di tutti questi anni nasce una azienda che fa del packaging il proprio core business.

Senza però tralasciare Btl e Atl ed implementando il settore Digital oltre che nelle forme abituali, anche con un Portale tecnico attualmente utilizzato da Algida e Findus.