Stampa

Scatole, astucci ed etichette  di prodotti alimentari e non, sono abitualmente stampati con tecnologia Lithos (denominata anche Offset).

La stampa Lithos ha tra le sue caratteristiche una buona resa qualitativa di immagini ed elementi grafici. Le matrici usate per la stampa si chiamano “lastre“ ed hanno un costo molto contenuto.

I supporti stampabili sono

cartoncini (no cartone ondulato) carta e più recentemente materiali plastici/lamiera.

 

Il numero di colori usualmente  utilizzati per questo tipo di stampa vanno da 4 a 6.

I quattro colori base cmyb ed eventuali colori pantoni oltre alla vernice trasparente di protezione.

Esistono macchine da stampa anche a 8 - 10 colori, ma la tendenza attuale è limitarne il numero per realizzare saving di produzione.

Tutte le stampe Lithos finalizzate al Packaging industriale hanno oltre ai colori un livello di vernice trasparente lucida oppure opaca. Questa serve per proteggere da eventuali graffi che si potrebbero creare durante le lavorazioni successive ed il confezionamento.

La vernice non viene inserita nelle zone dove andrà la colla e usualmente nell’area BBE ( Best before end).

I fogli di carta/cartoncino, una volta stampati vengono fustellati, in altre parole sagomati e predisposti per il confezionamento industriale.

 

PIU’ BELLI CON ALCUNE TECNICHE AGGIUNTIVE

La stampa Lithos ed i materiali utilizzati consentono anche alcune “nobilitazioni“  che arricchiscono il risultato finale.

 

Lamina a caldo, una lamina argento, oro oppure di altri colori che viene trasferita a caldo. Non è quindi un inchiostro ma un foglio.

Questo è un sistema molto usato nelle confezioni di profumeria e nei dentifrici.

 

Embossed – Punzone, un clichè fisico che per pressione porta a rilievo una scritta o una parte della grafica. Spesso viene abbinato alla lamina a caldo oppure alla vernice opaca.

L’embossed è molto usato in prodotti di profumeria poco o nulla nel settore alimentare.

 

Effetto opaco / lucido, questo effetto permette di evidenziare con il lucido una parte della grafica mentre il resto è opaco.  Un effetto che si può realizzare in macchina con due vernici (opaca e lucida) oppure fuori macchina dopo la stampa si  plastifica con materiale  opaco e si vernicia con tecnica serigrafica lucida.

I sistemi fuori macchina sono costosi e non vengono usualmente utilizzati nel packaging industriale salvo per prodotti di elite.

 

PARTICOLARITA’

Un foglio di stampa utilizzato nel settore del Packaging ha usualmente una dimensione molto ampia, fino a cm 120x160.

Quindi su un foglio vengono stampati contemporaneamente più copie di una grafica.

Se ne entrano 12, ad esempio, si possono inserire 12 grafiche diverse  oppure varianti di prodotto  senza supplementi di costo di stampa. Unica limitazione tutte le referenze/varianti devono avere la stessa tiratura.