Stampa

La principale innovazione di questi ultimi anni: con un’evoluzione qualitativa elevatissima nella stampa su materiale flessibile, la Flexo sta ampliano in modo significativo la propria quota di mercato.

Vi sono numerose tecniche produttive  nella stampa Flexo, questo non consente una indicazione univoca sui risultati qualitativi e quantitativi dei lavori. Le tecniche  più affermate al momento sono

Kodak NX e Flexo HD Dupont, noi parleremo dei risultati che si ottengono con queste tecnologie.

 

La stampa su flessibile era fino a pochi anni or sono impero della stampa Rotocalco.

Oggi il miglioramento della qualità della stampa Flexo, legato anche ad un minore costo, rispetto alla Rotocalco, dell’avviamento  stampa e  delle matrici di stampa (polimeri) ha portato la stampa Flexo ad acquisire sempre maggiori quote di mercato.

 

La qualità delle immagini fotografiche stampate in Flexografia sono di buon livello,

ma ancora non allo stesso livello qualitativo della stampa Rotocalco. In particolare i punti luce  sono ancora debolezze della flexo. In altre parole i punti molto chiari faticano ad essere riprodotti. Ottima invece la riproduzione delle grafiche e dei tratti.

La tecnologia usata porta usualmente ad usare un maggior numero di colori anche per la difficoltà di gestire nella stessa grafica ampi fondi pieni e retini leggeri posizionati sullo stesso livello di colore.

Una delle caratteristiche di questo tipo di stampa inoltre è che lascia un filo di circa 2mm non stampato nel punto di congiunzione delle ripetizioni ( vedi La Tecnica Flexo dove è meglio illustrato).

 

 

La Flexo, è certamente più economica per le basse tirature, convenienza che si assottiglia di molto per tirature elevate. La maggiore durata di un cilindro di rotocalco e la maggiore costanza cromatica, la Flexo tende ad “imbottire“ un poco i colori sulle lunghe tirature, portano a preferire la Rotocalco.

 

 

Utilizzare la stampa Flexo, secondo noi, implica inoltre la scelta di  un design mirato.

Sfumature e controsfumatura, aree retinate abbinate a fondi pieni non aiutano i risultati  della stampa.