Stampa

Se analizziamo una busta, un’etichetta o altra confezione flessibile, vediamo sempre una tacca scura (fotocellula) che compare, parzialmente nascosta, sulla confezione.

 

Le buste oppure le etichette vengono fornite in bobina alla fabbrica.

Durante il confezionamento la bobina si srotola e la fotocellula segna il momento di tagliare e formare la singola busta.

In pratica mentre la bobina si srotola una luce laser legge la fotocellula e da il comando del taglio.

Il canale dove è presente la fotocellula deve rimanere sempre libero e non stampato.

Stanno iniziano ad applicarsi dei nuovi sistemi basati anziché su una luce laser, su una telecamera a colori. Quindi con questa nuova soluzione sarà sufficiente ci sia un cambio netto di colore per indicare il taglio. Senza quindi la necessità di lasciare non stampato il canale della fotocellula.